Poste, Caio: Rischio di portare i risparmi degli italiani fuori dove ci sono rendimenti

“Non c’è Poste senza posta”, è il leitmotiv di Francesco Caio, amministratore delegato di Poste Italiane SpA, audito alla Commissione Trasporti della Camera sulle prospettive di sviluppo del Gruppo, ad un anno dalla presentazione del Piano quinquennale che si compirà nel 2020. “La sfida al cambiamento richiede tempi lunghi. Per la trasformazione di Poste, siamo consapevoli di essere in una fase di passaggio”, sottolinea Caio ripercorrendo le tappe di questa sfida. Il piano industriale è partito dagli elementi identitari e dal processo di quotazione. Un percorso che si è fondato sulla fiducia del marchio con il pubblico, accentuato da capillarità, presenza territoriale diffusa, uffici postali e portalettere. Tre i grandi settori in cui opera Poste: posta e logistica, pagamenti (sempre più digitali) e risparmio. “La trasformazione digitale è essenziale per il progresso ma, se non è accompagnata, può essere fattore di discrimine”, spiega Caio che per includere tutti i cittadini in questa trasformazione del servizio punta su qualità, trasparenza, facilità e partecipazione attiva alla nuova economia. Come si traduce questa missione? Nell’articolare il business su ognuno dei tre settori concependo l’azienda come un unicum. Per la logistica l’obiettivo è il risanamento, trovandosi in una situazione di forte calo dei volumi di posta tradizionale, e l’aumento del fronte e-commerce. Per i pagamenti il veicolo forte è la digitalizzazione del Paese. Per i risparmi la missione è di mercato e sociale: c’è una richiesta da parte del cittadino/cliente di “capire come spostarsi gradualmente da risparmi postali che nel mondo a tasso zero non fruttano più”. In un contesto di inflazione il risparmio aveva un rendimento, ora “c’è bisogno di una politica di progetti di investimenti – dice Caio -. Per salvaguardare i risparmi dei cittadini/clienti potremmo essere costretti a portare i loro investimenti fuori dove ci sono rendimenti. Noi gestiamo 476 miliardi di risparmio di italiani che sono alla ricerca di ritorni, perché i buoni fruttiferi e i Btp non li danno più. Dobbiamo garantire una prospettiva di ritorno, bisogna trovare possibilità di investimenti”.

“Noi – ricorda Caio – operiamo come azienda integrata”. Questi i numeri. Ci sono 13 mila uffici postali, insieme a piattaforme web e mobile. Negli anni Poste ha costruito una base significativa di 33milioni di clienti, e interagisce ogni giorno con un milione e mezzo di clienti. La quotazione in borsa cosa ha significato? “Ha attivato un importante investimento su uffici postali, infrastrutture tecnologiche, formazione di colleghe e colleghi (ha coinvolto circa 130 mila dipendenti), educazione verso il pubblico degli strumenti più innovativi. In 1000 uffici abbiamo fatto investimenti importanti di wi-fi aperti e gratuiti. A Napoli, Palermo e Roma gestori digitali in remoto su smatrtphone danno la possibilità di prenotarsi con un incisivo snellimento del posto in coda e riduzioni significative dei tempi di attesa. Abbiamo aperto 18 uffici multilingue, dedicati in modo specifico ai nuovi italiani. Ma in ogni ufficio postale c’è un operatore multilingue”. Sul fronte digitalizzazione di Poste parlano i 400 mila download della nuova app dell’ufficio postale e i 4 milioni per app Postepay che “tra le app finanziarie in Italia è leader”, sottolinea Caio. Per la consegna della posta, per mantenere un servizio in forte perdita, si è sostituita la “velocità” della consegna alla “certezza” della consegna con l’introduzione della consegna a giorni alterni che, se lascia perplessi i parlamentari della Commissione Trasporti, viene operata nell’ambito della legge di stabilità, della delibera AgCom e del benestare dell’Unione Europea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...