INIZIO DEL LAVORO DA PROGRAMMATORE

Mario, si presenta in ufficio per il primo giorno da Programmatore stipendiato. Un ufficio al piano interrato di un elegante palazzo vicino Via Veneto.

“Mario, questo è Stefano il tuo responsabile…vai con lui” afferma Giovanni, il responsabile della azienda che lo aveva di fatto assunto.

Mario osserva il suo nuovo responsabile che si muove agitato e gli dice :

“Prendi quei documenti e vieni con me”.

Entrano in una piccola utilitaria grigio metallizzato, Mario vede Stefano che guida in modo agitato, prova a scambiare due parole ma l’atteggiamento è scontroso e quindi desiste e rimane in silenzio.

I due arrivano al parcheggio davanti ad un grande edificio di colore marrone. Mario segue Stefano sempre in silenzio fino ad uno stanzone grande…Stefano esorta :

“tu rimani qui, io vado al bagno…se viene qualcuno e ti fà domande tu non rispondere…digli che arrivo tra poco”.

Mario attende osservando intorno un ambiente pieno di macchine e signorine che operavano tramite schede perforate.

Un gran rumore, un gran movimento per i corridoi…e all’improvviso arriva un uomo grande con atteggiamento aggressivo, si mette di fronte al povero Mario e dice :

“Dove è il suo collega ?”

Mario, balbetta…

“Al bagno”

..e lui :

“Da quanto tempo è al bagno, sono almeno 40 minuti che vi aspetto nel mio ufficio”

Mario non capisce…quindi l’appuntamento era nel suo ufficio 40 minuti fà ? che strano modo di comportarsi…Mario è mentalmente svizzero ed abituato al sacro rispetto degli impegni presi e della puntualità…eppure…

Il personaggio  esclama :

“Quando il suo collega esce dal bagno gli dica che è meglio che non mette piu’ piede qui dentro…”

Mario, continua a non capire moltissimo, attende in silenzio per almeno 50 minuti da solo nello stanzone. Finalmente arriva Stefano che esclama

“E’ arrivato qualcuno ?”

Mario lo guarda e dice

“Si !!, il responsabile del cliente ha detto di dirti che non devi più mettere piede qui dentro”

Stefano diventa rosso e dice :

“Ok , allora andiamo via !!”

Si torna in ufficio nel completo silenzio, Mario vede Stefano che nervosamente si mangia le unghia mentre guida e muove in modo agitato la testa. Gli occhi gli esplodevano di rabbia.

Mario continuava ad assistere alla scena senza capire bene…

Arrivati in ufficio Mario vede Stefano entrare nella stanza vetrata di Giovanni. I due parlano in modo agitatissimo, alla fine Giovanni invita Stefano ad uscire in malo modo.

Stefano esce prende le sue cose e lascia l’ufficio, sbattendo la porta…

Giovanni esce dalla sua stanza e chiama a rapporto 3 persone e Mario comunicandogli che il responsabile del progetto era stato rimosso e che il lavoro doveva proseguire lo stesso.

Inizia la storia del progetto GENERA…

Il progetto GENERA

 

Annunci